Feb 21, 2018 Last Updated 8:09 PM, Jan 31, 2018
Interrogazioni

Interrogazioni (315)

Melilla1Con la legge di stabilità 2015 il Governo Renzi ha confermato per la cooperazione internazionale allo sviluppo uno stanziamento pari allo 0,16% del PIL.
Si tratta di 240 milioni di euro, una cifra che assegna all’Italia la maglia nera dell’Unione Europea. In Europa la media è lo 0,30%, ma i Paesi del Nord Europa sono oltre lo 0.50 del PIL. E gli impegni assunti a livello internazionale di Nazioni Unite prevedono lo 0,70% del PIL entro il 2015.
Eppure il Parlamento ad agosto di quest’anno ha approvato la nuova legge che disciplina le attività di cooperazione internazionale allo sviluppo e prevede la nascita dell’Agenzia Nazionale della Cooperazione Internazionale..

logo-piccoloInterrogazione a risposta scritta Al Ministro per le Attività e Beni Culturali per sapere-premesso che: la Soprintendenza ai Beni Archeologici dell'Abruzzo, con sede a Chieti, da molto tempo aspetta la nomina del suo direttore regionale con notevoli riflessi negativi sul piano organizzativo e funzionale; sono frequenti le voci di un accorpamento della Soprintendenza Abruzzese con quella Molisana; -: quali sono i motivi della mancata nomina da parte del Ministero del Direttore per la Soprintendenza ai Beni Archeologici dell'Abruzzo e se vi sono progetti di un nuovo assetto interregionale.

Roma 20 gennaio 2015 Gianni Melilla

logo-piccoloOggi ho chiesto con una interpellanza al Presidente del Consiglio dei Ministri i motivi per i quali non ha presentato il piano di riorganizzazione dei TAR entro il 31 dicembre 2014, e avendo, con decreto legge, spostato il termine al 28 febbraio 2015 ho chiesto perchè non ha allungato conseguentemente i tempi della eventuale soppressione della sezione distaccata del TAR di Pescara. In questo senso ho presentato un emendamento al disegno di legge di comnversione in legge del suddetto decreto, attyualmente all'esame della Camera dei Deputati, e oggi quell'emendamento è stato giudicato AMMISSIBILE dalle Commissioni competenti (la prima e la quinta, di cui faccio parte).

logo-piccoloINTERROGAZIONE a risposta scritta sull’Elettrodotto Terna di Pescara Al Ministro dell'Ambiente per sapere-premesso che: Da alcuni giorni sono iniziati i lavori che porteranno alla realizzazione del collegamento Hdvc Italia-Montenegro, il cosiddetto elettrodotto della società Terna, approdato la settimana scorsa sulla costa di Pescara. All’indomani del maltempo le aree utilizzate per il cantiere nei pressi del Fiume Pescara sono state pericolosamente sommerse dall’acqua . Il Fiume Pescara ha letteralmente sommerso diversi cantieri dell’elettrodotto in provincia di Pescara e occupato aree in cui presto dovrebbero iniziare i lavori per altri sostegni. In una nota numerose associazioni ambientaliste e comitati hanno sottolineato forti preoccupazioni.

logo-piccoloINTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA sulla stazione ferroviaria di Goriano Sicoli (Aq) Al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti per sapere-premesso che : Qualche giorno, presso la stazione Ferroviaria di Goriano Sicoli (Aq), a causa dell'ennesimo e ormai fisiologico ritardo i pendolari della tratta ferroviaria Roma-Pescara hanno dovuto attendere il treno al gelo senza poter utilizzare la sala d’aspetto. Il pesante disagio è stato vissuto dai pendolari della stazione di Goriano Sicoli, tra cui molti studenti, per prendere il treno delle 7.12, con destinazione Sulmona.

logo-piccoloINTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA sulla stazione di Avezzano (Aq) Al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti per sapere-premesso che : Nella stazione ferroviaria di Avezzano (Aq) regna il più assoluto degrado: bottiglie rotte, avanzi di cibo e rifiuti di ogni tipo abbandonati senza controllo. Si presenta così la sala d'aspetto della stazione ferroviaria di Avezzano, in particolare nelle prime ore del mattino.

logo-piccolo INTERROGAZIONE a risposta scritta sull'Aereoporto di Pescara Al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti per sapere-premesso che: Enav sta attuando un “piano di razionalizzazione dei servizi alla navigazione aerea” attraverso una propria classificazione degli aeroporti in due distinte categorie: 18 aeroporti “strategici” e 21 aeroporti “minori”. L'appartenenza di Pescara al gruppo di aeroporti minori (nella maggior parte dei quali non operano voli commerciali) è stata sancita il 5 maggio 2014 con un accordo tra Enav e Sindacati Confederali Nazionali, in ragione di risultati di traffico e di passeggeri non meglio specificati e impostato in parte sul piano aeroporti del Ministro Passera, ora abbondantemente superato da quello del ministro Lupi. In una nota i controllori di volo aderenti al sindacato “Unica” sottolineano come questa'impostazione di Enav, non fotografi correttamente la situazione dell'aeroporto d'Abruzzo e non preveda nessun meccanismo di promozione al rango di aereoporto “strategico”, rendendo possibile un declassamento operativo dell'aeroporto anche a fronte di consistenti potenziualità di crescita.

Il declassamento prevede la dismissione di apparati di riserva con conseguente riduzione tecnologica dell'impianto, una possibile riduzione dell'orario di servizio tramite la sempre paventata chiusura notturna, e la sostituzione del personale operativo con altre figure professionali a “basso costo”, con relativa formazione. -: quali siano le effettive intenzioni del Governo rispetto allo scalo aereo di Pescara tenendo conto del suo attuale traffico e delle sue positive potenzialità di crescita

Roma 9 febbraio 2015 Gianni Melilla