Feb 19, 2018 Last Updated 8:09 PM, Jan 31, 2018
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 47

Articoli

Articoli (176)

Apprendiamo che sottosegretari e ministri siano solito ricevere in "regalo" dei Rolex del valore anche di 5 mila euro cadauno. Indubbiamente si tratta un malcostume, quando non sconfina nel penale. Il codice di condotta dei deputati voluto con forza dalla Presidente Boldrini e approvato dall'Ufficio di presidenza della Camera ha risolto il problema: i deputati non possono accettare regali superiori al valore di 250 euro.

E' assolutamente inaccettabile che il Governo strumentalizzi le richieste provenienti da più parti sociali e politiche di norme nuove sul lavoro occasionale per introdurle in modo truffaldino con emendamenti improvvisati alla " manovrina " in discussione alla commissione Bilancio della Camera.

La Cassa Depositi e Prestiti è autorizzata dall'articolo 22 della legge 125/2013 ad assolvere ai compiti di istituzione finanziaria per la cooperazione internazionale allo sviluppo.

Dalla legge di stabilità del 2013 stiamo cercando di introdurre una norma che consenta di far pagare le tasse anche ai colossi del web. Secondo stime degli uffici del Bilancio l'imponibile complessivo che sfugge alle tasse è di 32 miliardi ogni anno. A seconda della intensità della norma da introdurre si può prevedere una entrata di 1 miliardo di euro nella versione più soft, e di 5 miliardi nella versione più strutturale. Si tratta di entrate importanti che possono essere utilizzate per combattere le disuguaglianze e favorire una politica di solidarietà.

Nell'audizione odierna dell'Istat sul Def sono stati comunicati alle Commissioni Bilancio di Camera e Senato,  dati preoccupanti sulla situazione economica e sociale dell'Italia. Nell'ultimo anno vi è stata una ulteriore contrazione degli investimenti (4,5%) nel quadro di un decennio terribile che ha visto diminuire gli investimenti pubblici del 18,1%. Nel 2016 gli investimenti pubblici nelle amministrazioni locali sono scese addirittura del 13 7%, con un danno rilevante per le piccole e medie imprese locali e per l'occupazione.

Carissimi, 

come da intese con la Presidenza, si invia in allegato la Mozione Articolo-1 Movimento Democratici e Progressisti concernente la questione dell'inserimento del cosiddetto "Fiscal Compact" nei Trattati europei, nonché le politiche di economiche e di bilancio dell'Unione europea di iniziativa dell'Onorevole MELILLA e altri.
 
Per eventuali proposte di modifica o altro, vi invito a farmi sapere entro le ore 18.00 di domani.

In conseguenza degli eventi sismici il settore agroalimentare e zootecnico dell'Italia centrale e dell'Abruzzo in particolare, ha subito gravi danni. Ho presentato insieme a molti altri colleghi deputati una proposta di legge per sostenere produzioni di eccellenza che hanno ottenuto marchi e denominazioni di qualità, IGP, DOC, IGT. La pdl stanzia 15 milioni di euro l'anno per i prossimi 3 anni. Si allega la proposta di legge.

Gianni Melilla, deputato Articolo 1 Movimento Democratico Progressista

Le prime impressioni sul DEF evidenziano l'intento del Governo di prendere tempo e rinviare le scelte vere alla prossima manovra di bilancio.

Insieme ad altri 11 deputati del Movimento Democratico e Progressista ho presentato oggi una proposta di legge alla Camera dei Deputati che raccoglie l'appello lanciato alcune settimane fa da 148 associazioni ambientaliste e dal comitato nazionale No Triv, per reintrodurre nella legislazione italiana il Piano d' Area per l'esercizio delle attività "petrolifere" ridando cosi un ruolo importante alle Regioni e alle comunità locali. Si tratta di una scelta molto significativa in materia di acquisizione dei titoli minerari, ricerca, estrazione a fini produttivi, stoccaggio e trasporto di gas e petrolio. Il piano delle aree era stato introdotto dalla legge 164 del 2014, cosiddetta "Sbloccaitalia" su richiesta dell'ANCI e delle Regioni italiane con l'obiettivo di condividere con lo Stato un ragionevole punto di equilibrio e di ricomposizione degli interessi economici nazionali e territoriali.

 Il MDP ha votato ieri sera alla Camera dei Deputati a favore della legge per le popolazioni terremotate.Sono molti i punti positivi che interessano i comuni colpiti dagli eventi sismici del 2016 e del 2107 e dalla eccezionale nevicata della seconda decade di gennaio del. 2017. L'allargamento a vari comuni abruzzesi del cratere sismico è un fatto positivo anche se sono stati esclusi immotivatamente comuni che avevano altrettanto diritto a farne parte come Penne, Basciano, Penna Sant'Andrea e Montebello di Bertona. Con questa legge saranno accelerate le procedure per l'emergenza e la ricostruzione, si realizzano piani di verifica della vulnerabilità sismica delle scuole, si assicurano sostegni alle fasce deboli,si prorogano gli adempimenti tributari, si aiutano le imprese, i lavoratori dipendenti e autonomi, si ristorano i danni causati dalla nevicata alle imprese, agli agricoltori e ai lavoratori, si realizzano le strutture abitative di emergenza, si sostiene il diritto allo studio nelle Università interessate, come Teramo.